29 Agosto 2010

Ancora atti vandalici a Ladispoli.

Nel mirino dei teppisti è finita per l’ ennesima volta la stazione ferroviaria di piazzale Roma

Ancora atti vandalici a Ladispoli. Nel mirino dei teppisti è finita per l’ ennesima volta la stazione ferroviaria di piazzale Roma dove la scorsa notte sono state danneggiate le vetrate delle porte di ingresso. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, a notte fonda un gruppetto di giovanissimi ha iniziato a prendere a pedate e sprangate le porte della stazione, fino ad infrangerle in più punti. Non soddisfatte della bravata, le teste calde hanno poi scaraventato in terra i cestini della spazzatura ed altri arredi dei binari, dileguandosi nel sottopassaggio ferroviario. Un blitz commesso sotto gli occhi di alcuni abitanti della zona, svegliati di soprassalto dal chiasso della scorribanda. Il raid teppistico ha riproposto ancora una volta il problema della mancanza di sicurezza nelle ore notturne nello scalo di Ladispoli dove da anni il personale ferroviario è stato smantellato e dove la biglietteria è aperta poche ore al giorno. E la vicenda ha naturalmente innescato la preoccupazione dei pendolari e delle associazioni dei consumatori. «E’ necessario ? dice il coordinatore del Codacons del litorale, Angelo Bernabei ? installare immediatamente le telecamere di sorveglianza nella stazione di Ladispoli. Solo poco tempo fa le pareti del sottopassaggio erano state imbrattate dai vandali che approfittano della totale mancanza di vigilanza». RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox