28 Luglio 2007

Anche l`Isola è libera dagli ogm

Anche in Sicilia si è costituto il coordinamento “Italiaeuropaliberi da Ogm“ che raggruppa le più importanti organizzazioni (Coldiretti, Fondazione diritti genetici, Slow Food, Cia, Copagri, Aiab, Legambiente, Alpa, Focsiv, Cna, Greenpeace, Acli, Assocap, Vas, Codacons, Coop-Italia, Federconsumatori, Centro internazionale Crocevia). L`iniziativa e punta a diffondere capillarmente la difesa delle peculiarità produttive territoriali. Un fitto calendario che, dice Giuseppe Privitera, presidente della Slow food regionale, “vedrà anche in Sicilia una vasta mobilitazione che mira ad accrescere la cultura dell`agroalimentare sano e genuino contro l`omologazione“. Secondo il coordinatore siciliano, “gli organismi geneticamente modificati sono inaccettabili e non convenienti“, soprattutto se minacciano il patrimonio agricolo nazionale e regionale. Un patrimonio che va difeso attraverso “l`unione fattiva di tutte le forze economiche e sociali“, e che permetta, almeno, di rendere il consumatore consapevole di ciò che mangia.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this