12 Novembre 2002

Anche i vescovi condannano il fumo: «Fa male»

Ristoranti, uno su tre in regola con la nuova legge. Uno studio britannico avverte: 3 spinelli sono più dannosi per la salute di 20 sigarette

Anche i vescovi condannano il fumo: «Fa male»

Il giorno dopo l?appello di Ciampi, interviene il cardinale Ruini: «E? vero, infatti io non ho questo vizio»

ROMA – C?è chi si dice d?accordo. Come monsignor Camillo Ruini, presidente della Cei: «Il fumo fa male? E? vero, infatti io non fumo». Ma anche chi ne approfitta per riprendere. Provocatoriamente. Come l?ex capo dello Stato Francesco Cossiga, in eterna polemica con il suo successore: «Ho comprato un pacchetto e me ne sono fumata una». Il giorno dopo è ancora tempo di reazioni sull?appello pronunciato da Carlo Azeglio Ciampi. I locali si preparano alla nuova legge, che aspetta il via libera della Camera. Un ristorante su tre è già in regola.
CHIESA – Dice monsignor Ruini, proprio mentre attende Ciampi per l?inaugurazione dell?anno accademico nell?Università Lateranense: «Il fumo fa male? E? vero, infatti io non fumo». Parole più decise da Leonardo Sandri, sostituto del segretario di Stato Vaticano: «Le sigarette fanno senz?altro male. Non si dovrebbe fumare». Non c?è alcun divieto né per i preti né tanto meno per i semplici credenti. Ma secondo la dottrina cattolica, fumare è comunque un vizio. E, come per ogni vizio, bisogna limitarsi.

BAR E RISTORANTI – Secondo la Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi), un ristorante su tre si è già messo in regola con le nuove norme. Ma Edi Sommariva, direttore dell?associazione, è preoccupato. «Il rischio è che siano costretti a chiudere i locali negli edifici di pregio: gli impianti di areazione spesso non ottengono il nulla osta dalla sovrintendenza. Servono deroghe. E sgravi fiscali per i locali più piccoli, per cui l?areatore è una bella spesa. Altrimenti spariscono anche quelli».

ALBERGHI – Camere per fumatori e per non fumatori. Nel disegno di legge non c?è alcun obbligo, ma la tendenza è arrivata 6-7 anni fa dagli Stati Uniti. Perché chi non sopporta le sigarette, il fumo lo sente anche a distanza di giorni: impregna le tende, la moquette, addirittura i mobili. Per Federalbeghi, il 50 per cento degli hotel a 4 e 5 stelle già offre questo servizio.

UFFICI – Per gli uffici è il Codacons a lanciare l?allarme: «La nuova legge potrebbe impedire ai giudici di vietare il fumo nei luoghi di lavoro privato». Questo perché le norme riguardano solo i locali aperti al pubblico. Ma l?interpretazione è forzata. Spiega Guido D?Agostino, segretario dell?Associazione direttori del personale: «Resta la legge 626 sulla sicurezza, che obbliga l?azienda a proteggere la salute dei propri dipendenti». Sono almeno 150 le grandi aziende che hanno creato spazi riservati per i non fumatori.

PARLAMENTO – Dopo il via libera del Senato, il disegno di legge sul fumo deve passare alla Camera. Ma il problema è già arrivato a Montecitorio. In Aula non è consentito fumare. E in questi giorni di super lavoro per la Finanziaria, i deputati fumatori si sono sfogati nel corridoio della zona servizi. «Quel settore – dice Luna Zanella, Verde e accanita non fumatrice – è diventata una camera a gas. C?erano anche 600 mozziconi al giorno. Colleghi, date il buon esempio: fumate di meno». Cossiga, invece, non rinuncia alla polemica con Ciampi: «Dopo aver udito il suo messaggio, ho comprato un pacchetto di sigarette e me ne sono fumata una». Aveva smesso nel 1984. E ha chiuso con una battuta: «A quando un suo elevato discorso sul pecorino sardo?»

LIGHTS – La scritta lights dovrà sparire dai pacchetti entro il 2003. Ma non subito, come avevano chiesto alcune associazioni dei consumatori. Lo ha confermato ieri l?Antitrust italiana, che a settembre aveva comunque bocciato la dicitura come «ingannevole».

SPINELLI – Tre spinelli di cannabis sono più dannosi per la salute di venti sigarette. Lo dice una ricerca della Fondazione britannica per i polmoni. Vengono così smentiti gli studi fatti negli anni ?60 e ?70.

    Aree Tematiche:
  • FUMO
Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox