18 novembre 2017

Anatocismo: Unicredit, Bnl e Intesa sanzionate con 11 milioni di euro

ROMA. L’ Antitrust ha sanzionato, deliberando la chiusura di tre procedimenti istruttori per pratiche commerciali scorrette,UniCredit (5 milioni di euro), Banca Nazionale del Lavoro (4 milioni di euro) e Intesa San Paolo (2 milioni di euro) per un ammontare complessivo di 11 milioni di euro. “Le tre banche”, informa una nota dell’ Autorità, “hanno adottato condotte aggressive, in violazione degli articoli 24 e 25 del Codice del Consumo, aventi ad oggetto la pratica dell’ anatocismo bancario, ovvero il calcolo degli interessi sugli interessi a debito nei confronti dei consumatori”.Esulta il Codacons per la multainflitta dall’ Antitrust nei confronti di UniCredit, Bnl e Intesa Sanpaolo per anatocismo bancario.”Da tempo avevamo denunciato all’ Autorità come l’ odiosa pratica dell’ anatocismo fosse tutt’ altro che scomparsa in Italia, nonostante le disposizioni di legge, e su tale tema centinaia di tribunali ci hanno già dato ragione – spiega il presidente Carlo Rienzi – Finalmente anche l’ Antitrust, grazie alle nostre numerose denunce, ha deciso di sanzionare il comportamento scorretto delle banche”.L’ associazione dei consumatori calcola che l’ anatocismo bancario costa mediamente agli italiani 2 miliardi di euro all’ anno.Il Codacons spiega che si può agire per ottenere il rimborso dei maggiori interessi pagati.