9 Agosto 2010

AMBIENTE: CODACONS, ESPOSTO A PROCURA ROMA SU NOMINE DIRIGENTI

AMBIENTE: CODACONS, ESPOSTO A PROCURA ROMA SU NOMINE DIRIGENTI
 

(AGI) – Roma, 9 ago. – Il Codacons ha presentato un esposto alla Procura di Roma contro alcune nomine di dirigenti al ministero dell’Ambiente "effettuate in violazione della legge e delle procedure". Queste nomine "gia’ ricusate dalla Corte dei Conti", sostiene il Codacons, ad esempio "hanno comportato che dirigente con incarichi di Segretario generale della Presidenza del Consiglio, sia diventato anche massimo dirigente del Ministero", con un incarico ad interim di Direttore generale assegnato per decreto. Motivatodall’amministrazione, prosegue il Codacons, dalla necessita’ di assicurare, nell’immediato la continuita’ dell’azione amministrativa nelle more dell’attribuzione della titolarita’ della Direzione generale in questione, ad un soggetto estraneo all’amministrazione dello Stato. Per l’associazione dei consumatori, tale conferimento, "appare del tutto illegittimo perche’, inspiegabilmente, non e’ stato preceduto dallo svolgimento della specifica procedura di pubblicita". Nell’esposto, dopo avere descritto le illegalita’ di altre nomine dirigenziali adottate dal Presidente del Consiglio su proposta del Ministero dell’Ambiente si legge: "Si consideri, a tal proposito, che i quattro Direttori Generali in carica che dal mese di gennaio 2010 non possono, loro malgrado, esplicare le loro funzioni comportano per lo Stato una spesa complessiva annua per stipendi percepiti pari ad euro 669.209,30." Nell’esposto si chiede che si apra un’azione per danno all’erario e che la Procura di Roma accerti eventuali ipotesi di reato e il sequestro di tutti gli atti di nomina contestati dalla Corte dei Conti. (AGI) Red

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox