11 Marzo 2019

Ama, rimosso topo morto in Prati dopo 16 giorni. Ma restano gli altri rifiuti

 

Rimossa la carcassa di topo presente in Prati, in via Bettolo, dagli addetti Ama. Ma gli spazzini lasciano tutti gli altri rifiuti lungo la strada. Insorge il Codacons: “Residenti del quartiere Prati possono chiedere riduzione dell’80% della Tari”.
Dopo il danno la beffa per i residenti del quartiere Prati di Roma. Lunedì mattina, infatti, dopo 16 giorni di permanenza in strada e una serie di denunce del Codacons, è stata rimossa la carcassa di topo in decomposizione che giaceva sul marciapiede vicino ad una scuola in Via Bettolo. Un intervento quello degli addetti Ama che suona come una presa in giro per i cittadini: gli spazzini – denuncia l’associazione dei consumatori che sta monitorando da giorni il caso – hanno infatti raccolto i resti dell’animale, ma hanno lasciato sull’asfalto deiezioni di cane, cartacce e altri rifiuti che da giorni facevano compagnia al ratto.
“Siamo oramai al paradosso – denuncia il presidente Carlo Rienzi -. Una intera squadra dell’Ama a caccia della carcassa di topo che tuttavia non si preoccupa di rimuovere anche l’altra immondizia, lasciando la strada sporca così come è stata trovata. Per tale motivo invieremo oggi una diffida all’azienda affinché avvii una azione disciplinare nei confronti dei propri dipendenti addetti oggi alla pulizia di via Bettolo”.
L’associazione, inoltre, invita tutti i residenti del quartiere Prati ad avviare le pratiche per la riduzione dell’80% della Tari, così come prevede la normativa in caso di disservizi nella raccolta dei rifiuti, scaricando la modulistica al link: https://codacons.it/azione-rifiuti-roma-agisci-la-restituzione-delle-somme-percepite-illegittimamente-dallama/.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox