fbpx
1 Dicembre 2001

ALTRO CHE AUMENTI…I NOTAI DEVONO SCOMPARIRE

    ALTRO CHE AUMENTI…I NOTAI DEVONO SCOMPARIRE.IL CODACONS IMPUGNA AL TAR I VERTIGINOSI AUMENTI DELLE TARIFFE NOTARILI UNA CASTA CHIUSA CHE SI TRAMANDA DI PADRE IN FIGLIO CON ASSURDE ESCLUSIVE

    I CONTRATTI DI VALORE FINO A 100 MILIONI SI DEVONO POTER FARE IN CIRCOSCRIZIONE E GRATIS
    AUMENTI DIECI VOLTE SUPERIORI AL TASSO DI INFLAZIONE MENTRE I COSTI SONO RIMASTI UGUALI O RIBASSATI ADDIRITTURA







    E? di oggi la notizia di un ritocco delle tariffe delle parcelle notarili. Chi vorrà acquistare una casa o un?auto, oppure stipulare mutui e atti societari, dovrà sborsare cifre assai più alte rispetto a quelle pagate finora. Dall?1 gennaio 2002 una stangata miliardaria pioverà sulla testa di cittadini italiani. Gli aumenti delle parcelle dei notai, infatti, arriveranno in alcuni casi addirittura a un + 60%.

    Aumenti ingiustificati, sostiene il CODACONS, che ha annunciato oggi di impugnare al TAR il vertiginoso incremento delle tariffe dei notai. Ingiustificati perché i costi che sostiene questa particolare categoria professionale sono rimasti invariati negli ultimi anni, o addirittura ribassati, mentre gli aumenti annunciati sono di gran lunga superiori al tasso di inflazione programmata. Ma l?associazione va oltre. Il CODACONS sostiene infatti che la figura del notaio potrebbe progressivamente scomparire nella società moderna, in quanto determinate operazioni possono essere eseguite da qualsiasi pubblico ufficiale o direttamente dal cittadino. E l?associazione lancia una provocatoria proposta: gli utenti devono poter stipulare tutti i contratti di valore inferiore a 100 milioni di lire direttamente in Circoscrizione e gratis! I pubblici ufficiali, in questi casi, devono sostituirsi al notaio e garantire la certezza dell?operazione, attraverso le funzioni attribuite loro dallo Stato.

    Vi è poi per il CODACONS un altro problema: quello della concorrenza. La categoria dei notai, infatti, è una casta ristretta, i cui studi e clienti vengono tramandati da padre in figlio. E? inoltre un sistema chiuso, in quanto il cittadino è costretto a rivolgersi ad un notaio della sua città, senza possibilità di avvalersi della collaborazione di un professionista di una città limitrofa, che magari pratica prezzi più vantaggiosi.

    Proprio questo stato di cose fa apparire tali aumenti come una vera e propria imposizione al consumatore che, a causa della attuale indispensabilità della figura del notaio, è costretto a sottostare a tali vertiginosi incrementi delle tariffe.



    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox