11 Marzo 2012

Alla ricerca del trasporto alternativo

Alla ricerca del trasporto alternativo

Meno auto più…? La domanda resta sospesa assieme ai puntini. Esiste un’ alternativa al proprio mezzo per vivere con qualche euro in più nel portafoglio e raggiungere il lavoro o i luoghi di vita senza che ciò non diventi una specie di viaggio quotidiano? E per questo, ci si può affidare al trasporto pubblico? Se una volta arrivavano in ritardo, oggi molti treni non partono neppure, rigidamente ancorati agli orari stabiliti dal gestore. Resta il trasporto pubblico su gomma, extra urbano e locale. Per Franco Conte, del Codacons «l’ Italia è agli ultimi posti in Europa per l’ efficienza del servizio di trasporto». Una scelta obbligata dunque? Il dibattito è aperto. Compreso, perché no, quello sulle possibili alternative al combustibile fossile. R.L.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox