10 Giugno 2020

ALITALIA TAGLIA VOLI PER TRAPANI, CODACONS ATTACCA LA COMPAGNIA AEREA E ANNUNCIA ESPOSTO AD ANTITRUST ED ENAC

     

    DANNEGGIA IL TURISMO LOCALE E AGGRAVA COSTI A CARICO DEI CITTADINI. TRAPANI SCALO ESSENZIALE PER L’ISOLA

    CITTADINI SEGNALANO BIGLIETTI PER TRAPANI VENDUTI QUANDO GIA’ ERA STATO DECISO IL TAGLIO SULLA ROTTA

    Durissimo il Codacons contro Alitalia, che come noto ha tagliato i voli per l’aeroporto di Trapani annunciando oggi un incremento dei collegamenti per Catania e Palermo.
    L’annuncio odierno della compagnia aerea è una mera operazione di facciata, tesa a salvarsi dalle polemiche legate al taglio dei voli su Trapani – spiega il Codacons – Lo scalo rappresenta un servizio essenziale per l’isola, specie nel periodo estivo quando migliaia di passeggeri atterrano a Trapani per raggiungere le rinomate località balneari della Sicilia. Tagliare tale rotta equivale da un lato a danneggiare il turismo locale, spingendo i viaggiatori a scegliere altre mete più facilmente raggiungibili, dall’altro ad aggravare i costi per i cittadini, costretti ad aggiungere transfert per recarsi verso Trapani.
    Come se non bastasse, alcuni cittadini hanno segnalato al Codacons come i biglietti per l’aeroporto di Trapani fossero in vendita sul sito di Alitalia anche dopo l’annuncio della cancellazione dei voli da parte della compagnia, situazione che ha indotto in errore numerosi utenti i quali – anche attraverso i voucher riconosciuti dal vettore come indennizzo per le partenze cancellate a causa del Covid – hanno acquistato viaggi che ora non potranno utilizzare, e dovranno chiedere il rimborso.
    Per tale motivo il Codacons annuncia un esposto all’Antitrust contro Alitalia per la possibile fattispecie di pubblicità ingannevole e pratiche commerciali scorrette, e all’Enac affinché accerti e sanzioni eventuali irregolarità.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox