5 Marzo 2009

ALITALIA: SU ESPOSTO DEL CODACONS ANTITRUST AVVIA UNA INDAGINE

     
    L’ASSOCIAZIONE SEGNALAVA SCARSA CONCORRENZA SU ALCUNE TRATTE AEREE, TRA CUI LA MILANO-ROMA

     

    Lo scorso 6 febbraio il Codacons inviò un esposto all’Antitrust relativo alla nuova Alitalia, alla situazione di monopolio venutasi a determinare dopo la fusione con Air One, e ad alcune tratte aeree nazionali, tra cui la Milano-Roma.
    “Con la fusione delle due compagnie aeree, Air One e Alitalia – sosteneva l’associazione nella denuncia – va delineandosi un azzeramento di fatto della concorrenza su gran parte delle rotte più importanti del traffico aereo italiano. La destinazione più gettonata, ossia la Roma-Milano (Linate e Malpensa) – che da sola pesa per il 12,3% del mercato domestico – ha una quota di mercato Alitalia-Air One pari al 91,8%. Addirittura per alcune tratte (da Fiumicino a Genova, Venezia, Trieste, Firenze, Bologna, Pisa, Bari, Brindisi, Lamezia Terme e Alghero) il combinato dei due vettori sopracitati raggiunge il 100% dei collegamenti: ciò significa che in quelle città si potrà volare solo con il marchio Cai, o gli utenti dovranno accontentarsi di prendere altri mezzi di trasporto”.
    Una siffatta situazione, caratterizzata da scarsa o inesistente concorrenza, ha di fatto ripercussioni sulle tariffe praticate ai passeggeri, per i quali la possibilità di scelta è estremamente limitata. Il Codacons chiedeva dunque l’intervento dell’Autorità, a tutela della concorrenza e degli utenti italiani del trasporto aereo, e perchè disponesse la disapplicazione del decreto legge 134/2008, in quanto contrastante con il diritto comunitario in materia.
    Si apprende oggi che l’Antitrust, ricevuto l’esposto del Codacons, ha avviato una indagine per accertare il contenuto della segnalazione dell’associazione e verificare eventuali distorsioni nella concorrenza.
     

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox