14 Ottobre 2021

Alitalia, l’analisi del Codacons: costata all’Italia 216 euro a cittadino

La storia di Alitalia è agli sgoccioli ed è costata all’italia oltre dieci miliardi. Un percorso travagliato quello della maggiore compagnia aerea italiana, costato in 47 anni la bellezza, appunto, di ben 13 miliardi di euro alla collettività, attraverso salvataggi pubblici, prestiti e altri interventi da parte dello Stato che, tuttavia, non sono bastati a tenere in piedi l’azienda. A fare i conti dei costi sostenuti dai cittadini per salvare Alitalia è il Codacons, che sottolinea come Alitalia sia costata in questi anni circa 500 euro a famiglia, in media 216 euro a cittadino, neonati compresi.
Come evidenziato da un rapporto di Mediobanca, tra il 1974 e il 2014, anno in cui la società fu comprata da Etihad, la collettività ha sostenuto spese per salvare Alitalia per un totale di 7,4 miliardi di euro tra aumenti di capitale, contributi e garanzie, spiega il Codacons. Nel periodo da maggio 2017 al 31 dicembre 2019 lo Stato ha erogato due prestiti ponte per un totale di 1,3 miliardi di euro, mentre a maggio 2020 il governo ha destinato 3 miliardi di euro per la costituzione della newco Ita e nello stesso anno ha stanziato 350 milioni di euro per gli indennizzi Covid e altri 330 milioni per la cassa integrazione di oltre 6.800 dipendenti nel periodo novembre 2020-settembre 2021.

Arriva poi il decreto Sostegni bis, in vigore da maggio, che stanzia altri 100 milioni per garantire l’operatività della compagnia e il pagamento degli stipendi in attesa del decollo di Ita, mentre a fine giugno è stato istituito un fondo da 100 milioni di euro per rimborsare biglietti aerei e voucher in conseguenza delle misure di contenimento anti-Covid e non utilizzati alla data del trasferimento dei compendi aziendali di Alitalia. Un totale che raggiunge i 13 miliardi di euro tra salvataggi, prestiti e altri interventi pubblici, e che ha portato ad un esborso per la collettività pari in media a 500 euro a famiglia, soldi che sono usciti dalle tasche dei cittadini per finire nel buco, decisamente senza fondo, delle casse di Alitalia.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox