14 luglio 2017

Alitalia, Anac a Mise: nomina commissario Laghi merita valutazione

 

(Reuters) – La designazione di Enrico Laghi a commissario straordinario di Alitalia da parte del ministero dello Sviluppo economico dovrebbe essere rivalutata perché potrebbero esserci profili di incompatibilità nella nomina.E’ quanto ha scritto l’ Autorità nazionale anticorruzione (Anac) al ministero nel provvedimento con il quale ha archiviato, per incompetenza, un esposto presentato da un’ associazione di consumatori.La decisione è stata resa nota dallo stesso Mise, fino ad oggi non coinvolto nel procedimento.Il Mise, dice la nota, comunicheràall’ Autorità”la documentazione comprovante i presupposti per l’ atto di nominae le valutazionieffettuate ai fini della verifica in ordine all’ assenza di profili di incompatibilità e provvederà ad investire della questione anche l’ Avvocatura dello Stato, attesa la pendenza di un ricorso avanti al Tar” contro la nomina.Laghi ha avuto ruoli di amministratore nella società che controllava Alitalia Sai e anche nel consiglio di Unicredit, uno dei tre principali azionisti della compagnia aerea in amministrazione straordinaria. Da qui i dubbi per la designazione avanzati dal Codacons.Laghi ha reso noto di aver presentato le dimissioni dai consigli al momento di prendere l’ incarico in Alitalia, nella quale ci sono altri due commissari, Luigi Gubitosi e Stefano Paleari non coinvolti dal provvedimento.L’ Anac, spiega il Mise, ha “rilevato la propria incompetenza e archiviato la segnalazione. [Ma] ha sollevato dubbi sulla corretta applicazione della normativa che regola il regime di incompatibilità dei commissari e ha rimesso alla valutazione del Ministro dello sviluppo economico la verifica della legittimità dell’ atto di nomina”.