5 Febbraio 2008

Alitalia, AirOne rilancia. La Borsa premia Toto

Il progetto Alitalia-AirOne “ha le ali per volare“. Ne è convinto l`amministratore delegato di Intesa Sanpaolo Corrado Passera, che affianca la Compagnia di Carlo Toto, anche per il “forte interesse“ di imprenditori lombardi, e non solo, che potrebbero entrare nella cordata. Ipotesi che in Borsa porta ad Alitalia un +4,75% (0,69 euro). bersani e bianchi I ministri Pier Luigi Bersani (Sviluppo) e Alessandro Bianchi (Trasporti), nel ribadire che per Alitalia e per Malpensa serve una soluzione di mercato, confermano che c`è spazio per altre offerte vere, oltre a quella di Air France-Klm. Che con Alitalia va avanti, anche se le dimissioni del governo “possono complicare i negoziati“, ha osservato il ministro dei Trasporti francese Dominique Bussereau al quotidiano “La Tribune“. la regione lombardia Per ufficializzare la propria offerta e svelare tutti i partecipanti all`operazione, Ap Holding (che controlla AirOne) vuole che sia il Tar, a cui ha fatto ricorso e che oggi ha fissato la prima udienza, ad autorizzarla, annullando l`esclusiva della trattativa tra Alitalia e Air France-Klm. Richiesta a cui intende aggiungersi la Regione Lombardia. Se i giudici amministrativi non dovessero accogliere l`istanza di Ap Holding, la strada alternativa sarebbe l`Opa. Intanto, anche il Codacons chiede di accedere nel giudizio. l`imprenditoria Il Nord irrobustisce la pressione a difesa dell`aeroporto di Malpensa, dove Alitalia taglierà numerosi voli dalla fine di marzo e dove la low cost Ryanair ha detto di aver ricevuto una bocciatura alla proposta di rilancio da un miliardo di dollari (compresi investimenti a Orio al Serio). Il governatore della Lombardia, Roberto Formigoni, giudica positivamente il “rafforzamento netto e deciso della cordata attorno a AirOne“ con “la disponibilità di altri imprenditori“, perché la Lombardia e il Nord “non subiscano penalizzazioni per volare verso le destinazioni mondiali“. Augurandosi di convincere il governo a rivedere la scelta di vendere il 49,9% di Alitalia a Air France, Formigoni prosegue il “pressing a uomo con tutti i rappresentanti del governo e con coloro che dovranno prendere la decisione“, chiedendo che partecipi anche la Lombardia. parla montezemolo A favore di una moratoria di due anni per i voli Alitalia su Malpensa è il numero uno di Confindustria, Luca Cordero di Montezemolo, secondo cui il Nord “rappresenta la punta di diamante dell`economia italiana, della produzione, del commercio e dell`internazionalizzazione“. D`accordo, “se serve a risolvere i problemi“, anche il leader della Cgil Guglielmo Epifani, che accusa il governo di “silenzio imbarazzante“ sulla trattativa tra Alitalia e Air France-Klm. Intanto, la Lega chiede alla Provincia di Varese di organizzare una class action contro Alitalia per i danni dal taglio di voli su Malpensa. i compagni di viaggio La disponibilità a scendere in campo vicino ad Air One è arrivata dal presidente di Assolombarda, Diana Bracco, (“Davanti a un progetto industriale gli imprenditori sono pronti a mettere il loro impegno e le loro facce“), dal presidente della Camera di Commercio di Milano, Carlo Sangalli, (“Se richiesto non mancherà di fare la sua parte assumendo una piccola partecipazione“) e da Marco Tronchetti Provera che, seppure con un impegno finanziario di modeste dimensioni, non si tirerebbe indietro di fronte un progetto di sistema da condividere con gli altri imprenditori lombardi per Malpensa. Su Alitalia, ha osservato il coordinatore di Forza Italia, Sandro Bondi, “si gioca la credibilità non solo della politica, ma anche della nostra classe imprenditoriale, in particolare del Nord, chiamata questa volta a un`assunzione di responsabilità piena e senza subordinate“. Intanto, il numero uno dell`Alitalia Maurizio Prato ha incontrato il presidente della Consob Lamberto Cardia a cui ha fatto il punto della situazione della Compagnia, con particolare riferimento alla “delicata contingenza finanziaria“ emersa dall`approvazione del budget 2008 il 30 gennaio scorso. Stefania De Francesco.
Prende corpo l`ipotesi di una cordata italiana. E il titolo vola Disponibilità anche da Assolombarda e Tronchetti Provera ROMA Il progetto Alitalia-AirOne “ha le ali per volare“. Ne è convinto l`amministratore delegato di Intesa Sanpaolo Corrado Passera, che affianca la Compagnia di Carlo Toto, anche per il “forte interesse“ di imprenditori lombardi, e non solo, che potrebbero entrare nella cordata. Ipotesi che in Borsa porta ad Alitalia un +4,75% (0,69 euro). bersani e bianchi I ministri Pier Luigi Bersani (Sviluppo) e Alessandro Bianchi (Trasporti), nel ribadire che per Alitalia e per Malpensa serve una soluzione di mercato, confermano che c`è spazio per altre offerte vere, oltre a quella di Air France-Klm. Che con Alitalia va avanti, anche se le dimissioni del governo “possono complicare i negoziati“, ha osservato il ministro dei Trasporti francese Dominique Bussereau al quotidiano “La Tribune“. la regione lombardia Per ufficializzare la propria offerta e svelare tutti i partecipanti all`operazione, Ap Holding (che controlla AirOne) vuole che sia il Tar, a cui ha fatto ricorso e che oggi ha fissato la prima udienza, ad autorizzarla, annullando l`esclusiva della trattativa tra Alitalia e Air France-Klm. Richiesta a cui intende aggiungersi la Regione Lombardia. Se i giudici amministrativi non dovessero accogliere l`istanza di Ap Holding, la strada alternativa sarebbe l`Opa. Intanto, anche il Codacons chiede di accedere nel giudizio. l`imprenditoria Il Nord irrobustisce la pressione a difesa dell`aeroporto di Malpensa, dove Alitalia taglierà numerosi voli dalla fine di marzo e dove la low cost Ryanair ha detto di aver ricevuto una bocciatura alla proposta di rilancio da un miliardo di dollari (compresi investimenti a Orio al Serio). Il governatore della Lombardia, Roberto Formigoni, giudica positivamente il “rafforzamento netto e deciso della cordata attorno a AirOne“ con “la disponibilità di altri imprenditori“, perché la Lombardia e il Nord “non subiscano penalizzazioni per volare verso le destinazioni mondiali“. Augurandosi di convincere il governo a rivedere la scelta di vendere il 49,9% di Alitalia a Air France, Formigoni prosegue il “pressing a uomo con tutti i rappresentanti del governo e con coloro che dovranno prendere la decisione“, chiedendo che partecipi anche la Lombardia. parla montezemolo A favore di una moratoria di due anni per i voli Alitalia su Malpensa è il numero uno di Confindustria, Luca Cordero di Montezemolo, secondo cui il Nord “rappresenta la punta di diamante dell`economia italiana, della produzione, del commercio e dell`internazionalizzazione“. D`accordo, “se serve a risolvere i problemi“, anche il leader della Cgil Guglielmo Epifani, che accusa il governo di “silenzio imbarazzante“ sulla trattativa tra Alitalia e Air France-Klm. Intanto, la Lega chiede alla Provincia di Varese di organizzare una class action contro Alitalia per i danni dal taglio di voli su Malpensa. i compagni di viaggio La disponibilità a scendere in campo vicino ad Air One è arrivata dal presidente di Assolombarda, Diana Bracco, (“Davanti a un progetto industriale gli imprenditori sono pronti a mettere il loro impegno e le loro facce“), dal presidente della Camera di Commercio di Milano, Carlo Sangalli, (“Se richiesto non mancherà di fare la sua parte assumendo una piccola partecipazione“) e da Marco Tronchetti Provera che, seppure con un impegno finanziario di modeste dimensioni, non si tirerebbe indietro di fronte un progetto di sistema da condividere con gli altri imprenditori lombardi per Malpensa. Su Alitalia, ha osservato il coordinatore di Forza Italia, Sandro Bondi, “si gioca la credibilità non solo della politica, ma anche della nostra classe imprenditoriale, in particolare del Nord, chiamata questa volta a un`assunzione di responsabilità piena e senza subordinate“. Intanto, il numero uno dell`Alitalia Maurizio Prato ha incontrato il presidente della Consob Lamberto Cardia a cui ha fatto il punto della situazione della Compagnia, con particolare riferimento alla “delicata contingenza finanziaria“ emersa dall`approvazione del budget 2008 il 30 gennaio scorso.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox