19 Luglio 2021

ALIMENTARE: STOP AI TEST COMPARATIVI SENZA RISPETTO DELLE REGOLE EUROPEE

     

    CODACONS DENUNCIA A NAS, ANTITRUST E PROCURA TEST DI SOGGETTI PRIVATI SU PASTA, ACQUA E OLIO. INATTENDIBILI, TURBANO IL MERCATO E ALTERANO LE SCELTE DEI CONSUMATORI

    CHIESTO AD ISPETTORATO ANTIFRODE DEL MIPAAF DI RIPETERE TEST COMPARATIVI SECONDO LE REGOLE INTERNAZIONALI

    Nuova battaglia del Codacons contro i test comparativi sui prodotti alimentari eseguiti da soggetti privati in violazione delle regole europee, e pubblicati da giornali e testate italiani con gravi effetti sul mercato.
    L’associazione ha presentato infatti un esposto al Comando centrale dei Nas, all’Antitrust e alla Procura della Repubblica di Roma, in cui si chiede di intervenire contro gli ultimi test condotti da alcuni enti privati su acque minerali, olio extravergine d’oliva e pasta, realizzati senza il rispetto delle regole europee e in piena violazione del regolamento CE n. 852/2004 che, in materia di igiene dei prodotti alimentari, regola le modalità di campionatura o di analisi
    Test pubblicati dai mass media italiani senza alcun controllo, e che finiscono per turbare fortemente il mercato modificando le scelte dei consumatori.
    Proprio in tema l’Antitrust, a quanto si apprende, avrebbe avviato una indagine su un test pubblicato lo scorso maggio da un noto settimanale e relativo ad alcune marche di olio extravergine d’oliva che sono state messe a confronto, dopo l’esposto presentato dal Codacons e da alcune aziende.
    L’associazione ha inviato ora anche una istanza all’Ispettorato Antifrode del Mipaaf (ICQRF) in cui si chiede di ripetere i recenti test comparativi condotti su acqua minerale, olio d’oliva e pasta, garantendo il rispetto delle regole internazionali.
    Proprio in tale direzione nasce l’Osservatorio sulla qualità dei prodotti e sulla correttezza della pubblicità alimentare, che avrà il compito di promuovere la creazione di modelli di monitoraggio che, coniugando le risultanze delle attività di analisi condotte da laboratori privati accreditati con l’attività di verifica della correttezza delle modalità di presentazione e di etichettatura dei prodotti alimentati immessi al consumo, consenta di assicurare, nel rispetto dei principi di leale concorrenza, la più completa informazione ai consumatori.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox