21 Ottobre 2011

Alemanno si difende: non ci hanno avvertito

Alemanno si difende: non ci hanno avvertito
 

ROMA – Il maltempo e lo scontro. Dopo il nubifragio sulla Capitale, maggioranza e opposizione litigano. Inizia Enrico Gasbarra, deputato del Pd: «A Roma – dice – si muore per una pioggia. Una riflessione da fare quando il governo taglia i fondi ai Comuni e rovina la vita alle persone fino alla morte». La replica arriva da Marco Reguzzoni, capogruppo della Lega: «Intervento di sciacallaggio. L’ ultimo Comune che può dire qualcosa sui fondi è Roma». Poi l’ affondo: «Roma i soldi ce li ha: il problema è che li usano per fare i festival del cinema, anziché togliere le foglie dalle condotte. Usino meglio i fondi che hanno». Le parole di Reguzzoni dividono il centrodestra. Francesco Giro, sottosegretario ai Beni culturali, difende il leghista: «Lo ringrazio per aver difeso l’ immagine di Roma». Barbara Saltamartini (Pdl) lo critica: «Reguzzoni è ancora amareggiato per la sentenza sull’ illegittimità dei ministeri a Monza». Francesco Rutelli, leader dell’ Api, è durissimo con Alemanno: «Il sindaco parla troppo ma non risolve nulla. Ciò che è successo è una pagina indelebile, non solo per il bilancio tragico della vita umana perduta, ma anche perché è la prova di una disorganizzazione disastrosa. L’ unica cosa nella quale eccelle Alemanno è polemizzare con le altre istituzioni per salvare sé stesso». Angelo Bonelli, capogruppo alla Regione Lazio dei Verdi, annuncia: «Presenteremo un esposto alla Procura della Repubblica per disastro colposo». E anche il Codacons ha presentato una denuncia «per attentato alla sicurezza dei trasporti, omissione di atti d’ ufficio, interruzione di pubblico servizio, violenza privata nei confronti dei cittadini e inondazione colposa». Il Pd attacca: «Non si può morire per un temporale, anche se eccezionale. La Capitale non può ridursi in ginocchio. Possibile che la città non disponga di un piano d’ emergenza?», dice Vannino Chiti, commissario del Partito democratico nel Lazio. Per il sindaco, la colpa è del meteo e del sistema fognario: «La rete è datata e l’ evento è stato straordinario: sono caduti 74 millimetri d’ acqua in un’ ora e mezza, il nubifragio non era atteso, l’ allerta meteo di ieri parlava solo di temporali». Replica la Protezione civile: «Avevamo dato l’ allarme».  RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox