2 Gennaio 2018

Al via i saldi 2018, si parte dalla Basilicata ma il Codacons prevede un “flop”

 

di Antonio PalmaDopo le compere per le festività natalizie, anche per il 2018 come ogni anno l’ Italia si prepara ai saldi invernali. Questa volta a fare da apripista è la regione Basilicata che già oggi 2 gennaio apre il primo grande appuntamento commerciale dell’ anno, seguirà a ruota la Valle D’ Aosta dove i saldi partiranno il 3 gennaio, mentre in tutte le altre regioni gli sconti scatteranno da venerdì 5 gennaio, con l’ esclusione della Sicilia che inizierà per ultima sabato 6 gennaio. Un appuntamento che, secondo Confesercenti, vedrà la partecipazione in massa dei negozianti visto che hanno deciso di aderire bene 280mila attività commerciali, inclusa praticamente la totalità dei negozi di moda e di tessili.Sempre secondo l’ associazione degli esercenti, che ha commissionato una indagine conoscitiva a Swg, quest’ anno sarà particolarmente alto anche lo sconto medio di partenza con il 56% dei negozi che ha dichiarato che partirà con il 30%, mentre il resto praticherà riduzioni iniziali comprese tra il 40 ed il 50%. “Un’ occasione di risparmio per i consumatori, ma anche di vendita per le imprese, che cercano l’ inversione di tendenza dopo l’ ennesimo anno fiacco”, spiega il presidente di Fismo Confesercenti Roberto Manzoni, ricordando che “anche le vendite di Natale, seppure positive, sono state sotto le attese” e che “nel 2017 sono spariti altri 2.400 negozi di moda, più di 6 al giorno”. Secondo la stessa indagine , circa un italiano su due (il 47%) approfitterà dell’ occasione per fare almeno un acquisto e un altro 41% valuterà le occasioni di risparmio prima di decidere se acquistare o meno.Al contrario, per il Codacons i saldi 2018 si riveleranno invece un flop. Secondo l’ associazione dei consumatori, infatti, solo il 40% degli italiani conta di approfittarne per fare qualche acquisto e inoltre il budget si ridurrà ad una media di 168 euro a famiglia. “Le famiglie non prevedono di effettuare grandi acquisti durante gli sconti né dedicheranno significativi budget di spesa ai saldi” spiegano dal Codacons puntando il dito contro la tempistica a ridosso delle festività natalizie. Ad influire inoltre, secondo l’ associazione, ci sono nuove tradizioni come il ‘Black Friday’ che ha portato molti consumatori ad anticipare acquisti che avrebbero magari fatto durante i saldi senza contare che il commercio online con promozioni valide tutto l’ anno, attira un numero sempre crescente di cittadini.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox