fbpx
18 Gennaio 2019

Al Bricchetto niente restyling il Pincio cerca un altro parco

AREE VERDI Riqualificazione dei parchi pubblici, il Codacons chiede spiegazioni sul futuro che attende il parco del Bricchetto. L’ area risulta inserita tra le opere che Enel deve realizzare in favore della città in seguito alle modifiche agli interventi prescritti per l’ esercizio della centrale di Torre Nord, ma non sarà possibile procedere. E nonostante questa certezza, a chiedersi come mai l’ opera non sia stata ancora rimpiazzata con un’ altra analoga, è la referente del Codacons locale Sabrina De Paolis, che accende i riflettori sulla questione. «Ho più volte rivolto questa domanda all’ amministrazione – dice – ma sono ancora in attesa di una risposta. Mi chiedo come sia stato possibile inserire quell’ area nell’ accordo, suggellato anche dal Ministero, quando si sapeva che la zona era vincolata ad altri destini. Gli uffici non lo sapevano? Perché nessuno ha detto niente e perché non si è provveduto per tempo a sostituirla con un altro intervento? Un regalo a Enel? Sono troppe le domande ed è arrivato il momento di fare chiarezza e di prendere una decisione prima della fine del mandato, per non rischiare di perdere un importante intervento». A rispondere al Codacons è il sindaco Antonio Cozzolino, il quale annuncia che si sta cercando una soluzione. «Stiamo valutando – afferma Cozzolino – quale opera possa sostituirla». Nessun dettaglio di più. L’ area del Bricchetto (nella foto), in effetti, non sarebbe dovuta confluire tra quelle da sistemare dal momento che è inserita nel piano di riqualificazione previsto dalla variante 31, che vedeva Rfi cedere alcuni lotti al Comune per realizzare alberghi e strutture ricettive. Un progetto nato negli anni 2000, che si è arenato nel 2009 e che oggi risulta completamente abbandonato dalla società ferroviaria. Sarebbe proprio questa la situazione che impedisce all’ area di essere riqualificata in altro modo. Certo, come fa notare la De Paolis, del vincolo presente nella zona, almeno gli uffici dovevano essere al corrente. O forse sarebbe bastata una verifica più accurata per evitare l’ area venisse inserita nell’ elenco. G.Am. © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox