19 Gennaio 2020

Air Italy: «Niente fumo a bordo»

l’ atterraggio di emergenza
OLBIA. Il giorno dopo l’ atterraggio di emergenza e la paura dei passeggeri, arriva la nota di scuse e di precisazione di Air Italy. La compagnia aerea parla di «odore di bruciato nella cabina passeggeri» e non di fumo, come hanno raccontato alcuni passesggeri. Odore che «ha fatto scattare l’ allarme sul volo Air Italy IG1113 da Olbia a Roma delle 19:55 di ieri sera». Sull’ aereo avevano trovato posto un centinaio di persone: «Niente fumo e nessuna spia accesa», precisano dalla compagnia aerea sardo-qatariota ma «un problema tecnico poco dopo il decollo, segnalato dagli stessi passeggeri». Da qui il rientro del velivolo nello scalo gallurese, senza attivare la procedura per l’ atterraggio di emergenza. Prima di tornare in servizio l’ aereo verrà completamente ispezionato. «Queste operazioni, che richiedono tempi ben scadenzati, hanno creato ritardi nell’ operatività dei collegamenti di Air Italy». I passeggeri sono stati riprotetti su altri voli. Quelli che venerdì notte hanno vissuto la disavventura sono stati trasportati a Roma su un velivolo di base a Malpensa. Sull’ episodio è intervenuto ieri il Codacons: «I passeggeri raccontano di momenti di puro terrore e di panico – spiega il presidente Carlo Rienzi -. Al di là di chi ha avuto malori o problemi fisici a bordo, quanto avvenuto ha generato uno stress e una paura tali da rappresentare un vero e proprio trauma che realizza il diritto al risarcimento per i danni morali subiti in favore dei soggetti lesi».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox