5 Marzo 2002

Ai petrolieri il denaro delle multe delle compagnie assicurative. I consumatori insorgono

Rc-auto/ Ai petrolieri il denaro delle multe delle compagnie assicurative. I consumatori insorgono




Il denaro delle multe alle compagnie assicurative, 635 miliardi di lire, andrà ai petrolieri e non come auspicato ai consumatori. La scoperta è delle quattro associazioni Adoc, Adusbef, Codacons, Federconsumatori che hanno chiesto al ministro dell`Economia Giulio Tremonti di cambiare la legge che prevede tale destinazione appellandosi anche a tutti i deputati di ogni estrazione politica per sostenere la propria causa.


Dopo la sentenza del Consiglio di Stato dei giorni scorsi, che ha confermato i 635 miliardi di multa inflitta dall`Antitrust al cartello delle compagnie, i consumatori si erano illusi di ottenere un risarcimento per gli effetti di questo accordo di mercato. L`art.148 della legge 388 del 23.12.2000 stabilisce infatti che: “ le entrate derivanti dalle sanzioni amministrative irrogate dall`Autorità garante della concorrenza e del mercato, sono destinate ad iniziative a vantaggio dei consumatori“.


Ma l`illusione è durata poco. Le quattro associazioni dei consumatori hanno scoperto che il denaro che verseranno le compagnie andrà a favore dei petrolieri. “Spulciando nei meandri dei decreti del Governo:“ Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 1.10.2001 n.356, recante interventi in materia di accise sui prodotti petroliferi“, abbiamo scoperto – scrivono le associazioni in una nota – che la multa dell`Antitrust era già stata ipotecata dal Ministro del Tesoro, senza destare scandalo, in iniziative a favore dei petrolieri e delle accise dei prodotti petroliferi.


Recita infatti l`art.9 della legge 418 del 30.11.2001:“ Agli oneri recati dal presente decreto, fatta eccezione per l`art.8 bis, valutati 311 miliardi per l`anno 2001 ed in lire 375 miliardi per il 2002,si provvede mediante utilizzo di parte delle entrate di cui all.art.148 della legge 23.12.200 n.388 come modificato dal comma 1. A tal fine,una parte delle predette entrate,pari a lire 373 miliardi,è rassegnato allo stato di previsione del ministero dell`economia e finanze per essere utilizzata nel 2002“.


“Questa iniziativa – scrivono ancora i consumatori – di sottrarre le multe imposte dall`Antitrust ai legittimi destinatari, ossia i consumatori, per girarle ai petrolieri, che già erano stati graziati dal Consiglio di Stato con l`annullamento di una sanzione economica pari a 600 miliardi di lire comminata dall`Antitrust, è di una gravità inaudita e deve essere contrastata in tutte le opportune sedi“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox