16 Luglio 2012

Aggredita dai rottweiler, è in fin di vita: ”Serve il patentino”

Aggredita dai rottweiler, è in fin di vita: ”Serve il patentino”

Una donna di 74 anni, che fa la domestica a Roma, è stata aggredita stamattina da due rottweiler nella villa in cui era andata per lavorare. La signora è in fin di vita, trasportata in codice rosso all’ ospedale Sant’ Andrea. L’ assalto dei due cani si è verificato all’ interno di una villa in via della Giustiniana, a Roma. A dare l’ allarme sono stati i vicini di casa che hanno sentito le urla della donna, che era sola in casa. Sul posto sono arrivati i carabinieri che hanno attirato i cani e hanno sparato due colpi uccidendone uno sul colpo e ferendo l’ altro, poi preso in custodia dalla ASL. Lavorava nella villa come colf La domestica, originaria della provincia di Avellino, è stata soccorsa dal 118 e trasportata in codice rosso all’ ospedale Sant’ Andrea. I militari hanno allertato i veterinari. In via della Giustiniana è arrivata anche una pattuglia del XX gruppo della polizia municipale. Secondo le prime ricostruzioni, intorno alle 9 di stamattina, la signora è arrivata all’ abitazione dove di solito lavora come colf ma, questa volta, i due cani le sarebbero saltati addosso appena arrivata. Non hanno leso organi vitali Una speranza di salvare la domestica, tuttavia, c’ è. I morsi dei cani non avrebbero leso, infatti, a organi vitali. La villa è di proprietà di un imprenditore che si trova fuori Roma per le vacanze. Stando alle testimonianze dei vicini, raccolte dai carabinieri, i due cani erano molto aggressivi abbaiavano e ringhiavano quando qualcuno passava davanti al cancello, ma non sembra finora avessero aggredito qualcuno. Il Codacons: “Per le razze più pericolose serve il patentino” L’ aggressione dei due rottweiler spinge a parlare del ritorno al parentino, ossia un certificato di idoneità per i padroni che posseggano una tra le 17 razze ritenute potenzialmente più pericolose. Un elenco – che include appunto pitbull e rottweiler – voluto dall’ allora ministro Sirchia ed eliminato dall Sottosegretario alla Salute Francesca Martini. A chiedere il ripristino del patentino e della “lista” delle razze pericolose l’ associazione dei consumatori Codacons, ma anche l’ associazione per la tutela dei diritti degli animali Earth. “Questo ennesima aggressione – spiega il Codacons – dimostra che non è affatto vero che tutti i cani sono ugualmente pericolosi. Non è la prima volta che uomini addestrati delle forze dell’ ordine sono costretti addirittura a sparare a pitbull o rottweiler per poter salvare persone dalla loro aggressione. Per un cocker sarebbe bastata una pedata”. Earth: “I padroni devono imparare a educare i cani” Per Earth parla la presidente Valentina Coppola: “E’ il grave problema di chi prende con sé cani per utilizzarli come deterrente per i ladri. Questi animali vengono tenuti relegati in giardini o recinti e non vengono fatti socializzare, anzi se ne esalta l’ aggressività pensando di renderli più efficaci. Se accadono queste tragedie – prosegue la presidente dell’ associazione – è quasi sempre per cattiva gestione degli animali e l’ unico modo per evitarle è instituire il patentino obbligatorio per i proprietari, da ottenere dopo aver frequentato corsi di corretta gestione e socializzazione dei cani”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this