16 Febbraio 2009

Aeroporto, la protesta monta su Facebook

 Le storie dei viaggiatori truffati da Gan, oggi il nuovo Cda del consorzio 

 «Sono un ingegnere 24enne di Pellare, in provincia di Salerno. Da aprile lavoro ad Ivrea. Ho accolto con enorme piacere l’apertura dello scalo tanto che giá lo scorso mese di agosto, avevo prenotato i voli per scendere tutti i mesi prima da Milano-Malpensa e poi da Torino-Caselle. Venerdì19 dicembre avevo il mio primo volo.» Comincia così il racconto di Lorenzo Ruggiero, uno dei 3500 passeggeri che il 18 dicembre scorso sono stati lasciati a terra della Gan e che, ad oggi, non hanno ricevuto il rimborso dei biglietti. " La sua storia è simile a quella di tanti altri. Il volo prenotato, le valigie giá pronte. Poi quelle mail equivoche che annunciano la sospensione dei voli. Da allora sono passati oltre due mesi. A breve si ritornerá a volare. Ma nessuno ha ricevuto ancora i soldi dei biglietti. " I racconti di questi sventurati sono raccolti nei tanti gruppi che, nel frattempo, sono nati sul social network Facebook. Uno di questi "Riaprite l’aeroporto di Salerno-Pontecagnano" è stato fondato il 22 dicembre, proprio dal giovane ingegnere salernitano. «Siccome anche tanti miei amici sono stati "compagni di sventura" aerea – racconta Lorenzo – quasi per gioco ho deciso di aprire un gruppo Facebook: ero curioso di sapere quanti degli iscritti al social network avevano subito gli stessi torti.» " Tanti. Nel giro di poche settimane, il gruppo ha raggiunto quota 800 iscritti. Molte le storie raccontate. Tutti chiedono informazioni per riavere i rimborsi. «Io mi sto preoccupando – scrive Diomira – ho inviato la richiesta di rimborso a Fiumicino almeno due settimane fa, e non ho ancora avuto la ricevuta di ritorno della raccomandata.» " C’è poi chi, dopo aver prenotato il biglietto per una data successiva al 18 dicembre, per ritornare a casa ha dovuto prendere il treno. «Mi hanno tirato una "mega-sola" – scrive Salvatore – dovevo partire il 20 mattina, ma proprio il giorno prima ho saputo del problema. Sono dovuto partire il venerdì di notte, con l’unico "espresso della disperazione" che sono riuscito a trovare: 12 ore di viaggio. » " Ora però, all’orizzonte si profila una vera e propria class-action, sempre su proposta degli attivisti dei vari gruppi Facebook, che hanno raccolto il sostegno del Codacons di Salerno, il quale ha dato piena disponibilitá a raccogliere tutte le istanze dei viaggiatori che attendono i rimborsi. " E intanto oggi alle 16.30 c’è l’atteso consiglio di amministrazione del Consorzio aeroporto Salerno-Pontecagnano, che dovrá ratificare le intese raggiunte con le due compagnie che da aprile voleranno sullo scalo salernitano. E dovrebbe essere eletto il nuovo consiglio d’amministrazione. In pole position per la presidenza ci sarebbe il sindaco di Pontecagnano, Ernesto Sica.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox