26 Marzo 2016

Aerei pieni, un caso nazionale

Aerei pieni, un caso nazionale
martedì a roma le denunce codacons sul caos trasporti

Circa 50mila passeggeri a Cagliari, altri 18mila a Olbia, forse altrettanti ad Alghero. Impossibile trovare un posto all’ ultimo momento. Le previsioni del traffico negli scali isolani non fanno altro che confermare le difficoltà nell’ assicurarsi un volo nella settimana di Pasqua. Secondo la Sogaer, società che gestisce lo scalo di Elmas, il coefficiente di riempimento degli aerei potrebbe avvicinarsi – e probabilmente superare – il 90 per cento dei 55mila posti offerti in totale. Una buona notizia per il turismo, una cattiva per i sardi che avevano programmato un fine settimana fuori dall’ Isola o per gli emigrati che pensavano di tornare per le feste. COLLEGAMENTI IN TILT L’ attuale sistema di continuità territoriale infatti va in tilt non appena le prenotazioni superano l’ 80 per cento dei biglietti disponibili. Questa volta l’ ennesimo caos nei collegamenti aerei in occasione delle festività è destinato a finire sui tavoli di magistratura, Enac e Antitrust. Il Codacons ha annunciato un esposto, ipotizzando che dietro l’ isolamento del ponte pasquale ci sia una «speculazione a danno dei consumatori». Le tre denunce «saranno presentate ufficialmente martedì», fa sapere Diana Barrui, avvocato e presidente del Codacons Ogliastra. È stata lei a segnalare ai colleghi di Roma le difficoltà nel trovare un posto a bordo dei voli da Fiumicino e Linate verso la Sardegna. E soprattutto l’ aumento dei prezzi delle tratte alternative. «Una situazione inaccettabile», spiega Barrui. I PREZZI Chi ha avuto urgenza di raggiungere l’ Isola in questi giorni si è dovuto affidare alla Ryanair. A caro prezzo: il Bergamo-Cagliari di oggi costa 309 euro. Contro i 70-80 euro della continuità territoriale. Il volo Malpensa-Cagliari della EasyJet nei giorni scorsi era tutto esaurito, mentre c’ è ancora qualche posto per il collegamento di domani, a 120 euro. Meridiana invece ha proposto nei giorni scorsi un Linate-Elmas con scalo a Napoli. Oltre tre ore di viaggio a una tariffa minima di 272 euro. LE AGGIUNTE Nell’ ultima settimana del mese i posti – tra andata e ritorno – messi a disposizione dalle compagnie aeree sono circa 71mila, l’ 82 per cento in più rispetto ai minimi previsti dal decreto della continuità territoriale: nonostante gli aumenti, i collegamenti da Milano verso Cagliari e Alghero sono in tilt già dallo scorso weekend, e anche da Roma si viaggia sul filo del tutto esaurito da giorni. Chi si aspettava un’ ulteriore aggiunta di voli rispetto a quelli annunciati a metà marzo è rimasto a bocca asciutta: non si andrà oltre i 32mila posti in più (20mila di Alitalia e 12mila di Meridiana) già messi in vendita nei canali ufficiali. Internet, agenzie di viaggio o call center. RIENTRO COMPLICATO Per turisti e sardi emigrati raggiungere l’ Isola è difficile. E lo sarà ancora di più ritornare a Milano o Roma al termine delle vacanze. I biglietti nei giorni più richiesti, cioè martedì e mercoledì dopo la pasquetta, sono ormai introvabili su quasi tutte le rotte verso la penisola. M. R.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox