25 Settembre 2012

«Adesso restituiteci i soldi» Scuole e Codacons battono cassa

«Adesso restituiteci i soldi» Scuole e Codacons battono cassa

ROMA – Creditori in rivolta contro la Regione Lazio per «le spese pazze» dei consiglieri regionali. Per i fornitori della sanità, le scuole e le organizzazioni del terzo settore arriva il momento di «battere cassa» in una sorta di class action nella quale saranno chiesti 14 milioni di euro all’ ente e ad alcuni consiglieri. Il Codacons guida la battaglia legale e ha citato davanti al Tar la Regione, sei consiglieri regionali e due funzionari. E in una lettera alla Polverini, le scuole del Lazio, che vantano crediti per centinaia di migliaia di euro, per progetti svolti e mai pagati, chiedono di utilizzare i fondi che l’ ex capogruppo Pdl Franco Fiorito ha promesso di restituire. «In molti casi – spiega lettera l’ associazione dei Presidi – le scuole hanno anticipato somme ingenti utilizzando i fondi della scuola stessa o chiedendoli ai genitori. In altri, i progetti sono stati svolti ma gli operatori, da almeno due anni, non sono pagati».
 
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox