6 Ottobre 2010

Acqua potabile contaminata: allarme per le sostanze chimiche nell’ acqua che beviamo

L’ ALLARME DI NATURE – Un’ equipe di studiosi guidata da Charles Vorosmarty della City University di New York e da Peter McIntyre dell’ Università del Wisconsin ha appena pubblicato una ricerca che fa il punto della situazione. Come sottolineano i ricercatori, molti fattori di inquinamento mettono in pericolo la sicurezza delle acque, minacciando anche la sopravvivenza di migliaia di specie acquatiche e animali. Nelle mappe realizzate dai ricercatori si può osservare che i fiumi più in crisi si trovano negli Stati Uniti e in Europa, e poi in una larga porzione dell’ Asia Centrale, Medio Oriente, India e Cina orientale. IL CASO DEL LAMBRO – Ma anche in Italia esiste il rischio di inquinamento delle risorse idriche. Il caso più eclatante si è verificato il 23 febbraio scorso, quando 10 milioni di litri di gasolio si sono riversati nel Lambro contaminando anche il Po. SEI REGIONI ITALIANE A RISCHIO ( Per approfondire clicca qui ) – Ma al di là dei singoli episodi, sei regioni italiane hanno le risorse idriche sistematicamente inquinate: da anni alcuni Comuni sono in regime di deroga dal parte del ministero alla Salute. Come denuncia il Codacons, tra le sostanze per cui è prevista la deroga c’ è anche l’ arsenico, sostanza che può portare al cancro ai polmoni e al fegato. Le altre sostanze per cui valgono le deroghe sono fluoro, vanadio, boro e cloriti. I PERICOLI DELLA MINERALE – Nonostante la qualità dell’ acqua minerale sia di solito buona non bisogna dimenticare che non è al di sopra della contaminazione: piccole quantità di pesticidi e batteri possono raggiungere la sorgente da cui è estratta. Per approfondire visita IlSussidiario.net.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox