6 Novembre 2013

ACI-ISTAT SU INCIDENTI STRADALI: FALLITO OBIETTIVO EUROPEO ANCHE IN LOMBARDIA E NEL RESTO DEL NORD

ACI-ISTAT SU INCIDENTI STRADALI:  FALLITO OBIETTIVO EUROPEO ANCHE IN LOMBARDIA E NEL RESTO DEL NORD

CENTRO ITALIA BATTE NORD E SUD

Il Codacons ha elaborato i dati resi noti oggi nel rapporto annuale Aci-Istat sugli incidenti stradali del 2012. Ebbene, l’obiettivo che andava raggiunto nel 2011 di ridurre del 50% il numero dei morti stabilito dall’Europa non solo non è raggiunto mediamente dall’Italia, che si attesta ad un -48,5%, ma anche in tutte le principali e più insospettate regioni del Nord: Lombardia (-49,7), Piemonte (-49,6), Valle D’Aosta (-31,3%), Liguria (-49,1), Veneto (-47).

Molto meglio le regioni del Centro. L’obiettivo, infatti, è raggiunto in Emilia Romagna (-53,8), Toscana (-50,5), Umbria (-57,3), Marche (-56,6). Solo il Lazio fallisce l’obiettivo, fermandosi al -48,6.

Fallimento totale al Sud: Abruzzo – 47,6, Molise -48,6, Campania -37,3, Puglia – 42,9, Basilicata – 16,9, Calabria -36,4, Sicilia -40,3. Unica regione del Sud a salvarsi, la Sardegna (-59,9).

Per il Codacons è necessario un decreto urgente del Governo in materia di sicurezza stradale, sia per introdurre il tutor su tutte le principali strade statali, sia per obbligare le regioni ad utilizzare asfalto drenante sia per destinare il 100% dei proventi delle multe alla sicurezza stradale

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox