23 Marzo 2009

“A rischio di sfratto 150mila famiglie”

CRISI. Allarme del Sunia: «Per morosità»  Bruxelles avverte: «Possibili in futuro nuove emergenze nella Ue»

 L’ALLARME SFRATTI. Tempi di crisi e affitti alle stelle: nel 2008 segnano un aumento del 16 per cento, mettendo a rischio sfratto, nei prossimi tre anni 150 mila famiglie. Perché le spese totali per l`abitazione gravano sul reddito mediamente tra il 50 e il 70 per cento, con i casi eclatanti di Milano e Roma, dove l`incidenza oscilla tra l’82 e il 92 per cento. È l’allarme di Sunia-Cgil, che, mentre il governo prepara il «Piano casa» come stimolo per la crescita, lancia «l’emergenza sfratti». Dallo studio «La crisi economica acuisce il fenomeno degli sfratti per morosità», emerge che è sempre più forte la difficoltà delle famiglie in affitto a sostenere gli attuali livelli di mercato. Il mercato dell’affitto privato, infatti, è caratterizzato da quella famiglia tipo che oggi più che mai subisce gli effetti della crisi economica: il 20,5 per cento dei nuclei sono unipersonali, il 67 per cento delle famiglie in affitto percepiscono un solo reddito e in queste il 39,6 è rappresentato da operai e il 29,2 da pensionati, più di un quinto dei capofamiglia ha oltre 65 anni e un quarto è costituito da donne. INFLAZIONE E CONFESERCENTI. La corsa dei prezzi frena e porta sollievo alle tasche degli italiani, alleggerendo bollette, pieni di benzina e carrello della spesa: l’Ufficio economico Confesercenti stima uno «sconto» di 700 euro nell’arco del 2009.  «Risparmio da sceneggiatura di fantascienza», replica l’associazione dei consumatori Codacons.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox