6 Marzo 2020

A.Mittal: ‘timbro’ a fine causa in Tribunale Milano deserto

Dopo accordo gruppo-commissari. Pochi legali, regole Coronavirus
MILANO
(ANSA) – MILANO, 06 MAR – In un Palazzo di Giustizia svuotato di tutte le attività non essenziali, e in pratica deserto, davanti al giudice civile di Milano Claudio Marangoni, stamani si sono incontrati i legali di ArcelorMittal e quelli dell’ex Ilva in amministrazione straordinaria in un’udienza di poco più di 10 minuti con la quale è stato messo il ‘timbro’ sulla fine della causa civile, dopo l’accordo firmato due giorni fa tra il gruppo franco indiano e i commissari del polo siderurgico con base a Taranto. Fino a ieri sembrava che l’udienza di oggi, che era stata fissata nelle scorse settimane prima dell’intesa, non si sarebbe dovuta tenere. Il giudice, invece, ha deciso di convocare le parti (erano presenti, tra gli altri, anche i legali del Codacons e il pm Stefano Civardi) per ratificare la cancellazione della causa, avviata a novembre da Mittal con un atto di citazione, a cui si opposero i commissari con un ricorso cautelare d’urgenza. Procedimento annullato dopo le iniziative di rinuncia, ossia di revoca dei rispettivi atti da parte della multinazionale franco indiana e dell’ex Ilva, già depositate due giorni fa dopo l’accordo sulle modifiche al contratto per rilanciare il polo siderurgico. All’udienza al terzo piano del Palazzo era presente un numero contenuto di legali, date le disposizioni di questi giorni per l’emergenza Coronavirus (tre i casi di contagi di magistrati) utili ad evitare sovraffollamenti nelle aule e a mantenere la distanza di due metri tra le persone. (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox