25 Gennaio 2020

A giudizio i primi 69 imputati

Inizierà il 17 febbraio il primo confronto tra il giudice e sessantanove imputati della Mensa dei Poveri che non hanno optato per il patteggiamento (per ora naufragato). Udienza preliminare davanti al gup Natalia Imarisio, ma non per Nino Caianiello al quale manca un ultimo confronto con il pubblico ministero Luigi Furno prima di scegliere il rito con cui farsi processare. Nell’ elenco compaiono l’ ex commissario provinciale di Forza Italia Carmine Gorrasi, la dipendente comunale Marta Cundari, Giuseppe Filoni, Angelo Palumbo – tutt’ ora consigliere regionale – l’ avvocato Xavier Santiapichi, il deputato novarese Diego Sozzani, l’ ex vicecoordinatore regionale e consigliere comunale di Milano Pietro Tatarella, l’ imprenditore Mauro Tolbar, l’ ex direttore di Afol Giuseppe Zingale (solo per la prima tranche dell’ inchiesta), Fabio Altitonante e Daniele D’ Alfonso. Le parti offese individuate dagli inquirenti sono il Comune di Gallarate, Amsa, Cpl Concordia, Codacons, la Società Arno, Rile e Tenore, l’ agenzia di Milano, Accam, Prealpi servizi, Afol. Stralciate le posizioni di Lara Comi, Paolo Orrigoni e Attilio Fontana.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox