29 Settembre 2020

«A difendere la Ferragni schiere di leccapiedi»: affondo del Codacons. Bordate anche contro Fazio

di Roberto Mariotti Non si attenua il caso dell’immagine di Chiara Ferragni vestita come la Madonna. «Una schiera di leccapiedi a caccia di voti e “morti di fama” scendono in campo per difendere i Ferragnez. Peccato siano le stesse persone che fino a ieri difendevano la religione quando Matteo Salvini si faceva ritrarre col rosario in mano. Le stesse persone che gridavano alla blasfemia e al sacrilegio e parlavano di insulto alla religione e ai fedeli». È quanto scrive in una nota il Codacons, che non fa nomi ma rimanda ai vari commenti apparsi su twitter da parte di esponenti politici di vari partiti, attori e personaggi televisivi.

Il Codacons: «Leccano i piedi a Fedez e Ferragni»
«Questi politici», prosegue la nota, «pur di elemosinare qualche voto attingendo al bacino di utenza degli influencer, non esitano a smentire se stessi e a contraddirsi. Dimostrano quanto povera e degradata sia diventata la politica italiana che lecca i piedi ad influencer come Fedez e Ferragni sperando di incrementare i propri consensi».

Esposto contro Fabio Fazio per Burioni in tv

Ma non solo. Il Codacons attacca anche il ritorno in tv di Roberto Burioni a Che tempo che fa. L’Associazione ha diffidato infatti il conduttore Fabio Fazio a «non dare spazio a un solo virologo, per di più già da tempo sotto accusa per alcuni presunti conflitti di interesse». Il movimento dei consumatori inoltre, rende noto che «presenterà un esposto se il presentatore Fazio continuerà a violare i principi di pluralismo, correttezza e completezza dell’informazione assicurando una sorta di monopolio televisivo proprio a Burioni».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox