7 Marzo 2010

8 MARZO: IL CODACONS CRITICA LA CAMPAGNA PUBBLICITARIA DEL MINISTERO DEI BENI CULTURALI

PUÒ RISULTARE OFFENSIVA PER LE DONNE E MASCHILISTA

Il Codacons ha ricevuto le proteste di alcune donne, offese da una campagna pubblicitaria del Ministero dei beni culturali apparsa in questi giorni su molti giornali.
L’immagine della pubblicità é quella di un bronzo di Riace che porge una mimosa dalle mani. La figura rappresenta un uomo palestrato totalmente nudo con le parti intime ben in vista.
“Ci sembra una immagine molto maschilista e poco moderna, che rischia di banalizzare la figura della donna – spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – Senza contare che anche gli uomini potrebbero sentirsi infastiditi dal messaggio lanciato dalla pubblicità, soprattutto coloro che non possono vantare un fisico statuario”.
“Rivolgersi alle donne attraverso fisici muscolosi e organi maschili in evidenza non pare una grande trovata – conclude Rienzi – ma anzi rappresenta un evitabile ritorno al passato”.
Su tale campagna pubblicitaria il Codacons raccoglie da oggi le opinioni delle donne sul blog www.carloRienzi.it

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox