29 Maggio 2003

709: Telecom rimborsa le bollette pazze

709: Telecom rimborsa le bollette pazze
Il gestore telefonico ha accettato le richieste dell`Intesa dei consumatori: ok al pagamento parziale delle bollette astronomiche provocate dai numeri 709 e ok al rimborso delle bollette per chi ha già pagato







ROMA ? Lieto fine per la questione delle bollette telefoniche astronomiche provocate dai famigerati ?dialer?, ossia i programmi che modificano il numero di connessione a Internet, dirottando la chiamata su un numero 709. Telecom, dopo le proteste degli utenti e delle associazioni dei consumatori, ha accolto le richieste dell?Intesa dei consumatori, stabilendo che chi ha ricevuto la bolletta ?pazza? potrà contestarla e pagarla solo parzialmente, mentre chi ha già versato l`importo potrà chiedere un rimborso.

In sostanza, Telecom ha confermato la procedura da seguire, già suggerita dall?Intesa dei consumatori: chi non riconosce gli addebiti relativi a chiamate al 709 ? scrive Telecom in un comunicato – può ?effettuare il pagamento degli importi (inclusa IVA) non contestati avendo cura di indicare nella causale il distretto telefonico, il numero della linea, il bimestre di riferimento del pagamento parziale, il numero di contratto Telecom Italia interessato, il nome e cognome del titolare, la motivazione del parziale pagamento precisando che gli addebiti oggetto di contestazione derivano da un non volontario utilizzo del servizio e da raggiri di tipo informatico nel corso di navigazioni Internet?.

Nel comunicato Telecom precisa che ?tutte le azioni sopradescritte avranno la medesima valenza e saranno rappresentare sia dal reclamante ex novo che dal cliente che abbia già pagato la somma in contestazione (inclusi i clienti domiciliati, ovvero tutti i clienti che abbiano provveduto ad effettuare i pagamenti); in tale ultimo caso si provvederà ad effettuare, sulla prima fattura utile o con assegno circolare o bonifico bancario, il rimborso della somma già pagata al cliente?.

Dal canto suo l?Intesa dei consumatori ricorda agli utenti che per contestare la bolletta è necessario fare denuncia alla polizia postale e occorre mandare tramite raccomandata copia della denuncia e copia del bollettino di pagamento (parziale o totale della bolletta) al proprio gestore telefonico.



Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox