19 Gennaio 2018

5 Stelle, vertice a Roma sulle candidature con Grillo, Di Maio e Casaleggio

Beppe Grillo è arrivato davanti all’ hotel romano dove alloggia alla guida della sua Kia, con una sciarpa nera che gli copriva il volto. Ai cronisti che lo attendevano, nemmeno un saluto. All’ hotel Forum il fondatore del M5S si è poi immerso in un vertice con lo stato maggiore: oltre a Luigi Di Maio e a Davide Casaleggio, riuniti per parlare delle candidature e per sistemare i documenti che oggi lo stesso Grillo, Di Maio e Casaleggio porteranno al Viminale, c’ erano anche lo staff della comunicazione, rappresentanti del comitato elettorale, l’ avvocato Andrea Ciannavei, i deputati Fraccaro e Bonafede. Intanto continuano le proteste per come sono andate le parlamentarie per i listini plurinominali, il cui esito sarà annunciato domenica a Pescara. Di Maio difende la votazione: «Non è vero che il sistema è andato in tilt. Abbiamo fatto una selezione ferrea di chi si poteva candidare, prima ci dicevano che facevano entrare di tutto, ora che escludiamo. Ma hanno partecipato diecimila candidati». A protestare per l’ esclusione sono, tra gli altri, il presidente di Codacons Carlo Rienzi e l’ ex assessore al Bilancio del comune di Roma, Andrea Mazzillo.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox