29 luglio 2017

Rally, Codacons: troppi incidenti. Vanno vietati in Italia

 

Roma, 29 lug. (askanews) – Ennesimo grave incidente durante un rally in Italia, con un commissario di gara che ha perso oggi la vita nel bresciano a causa di un’ auto finita fuori strada, e un’ altra persona che risulta gravemente ferita. Solo lo scorso 21 aprile due persone hanno perso la vita durante la Targa Florio, sempre a causa di un’ auto finita fuori strada durante la gara. Disgrazia che si è ripetuta il 27 maggio scorso durante il rally “Città di Torino”, dove a perdere la vita è stato un bimbo di 6 anni – afferma il Codacons – E se si va indietro nel tempo si scopre che morti e feriti durante i rally sono oggettivamente troppi. “La nuova tragedia odierna porta ancora una volta al centro dell’ attenzione la questione sicurezza durante le gare automobilistiche in Italia – afferma il presidente Carlo Rienzi – Se non si è in grado di garantire la totale incolumità di spettatori e lavoratori, crediamo sia giunto il momento di vietare del tutto i rally in Italia, perché non è più possibile assistere a tragedie come quella di oggi che, purtroppo, si ripetono con eccessiva frequenza”.