11 agosto 2017

ISTAT CONFERMA, INFLAZIONE RALLENTA A LUGLIO ALL’1,1%

 

CODACONS: SI CONFERMA “STANGATA VACANZE”, MA CARO-PREZZI NON FERMA PARTENZE. NELL’ESTATE 2017 SPESI 3,5 MILIARDI DI EURO IN PIU’ PER VACANZE RISPETTO AL 2007

 

Si conferma la “stangata vacanze” nel mese di luglio, con fortissimi incrementi dei listini in tutto il comparto turistico. Lo afferma il Codacons, commentando i dati Istat diffusi oggi.
“Gli aumenti si registrano sia su base mensile, che su base annuale, determinando sensibili aggravi di spesa per chi ha deciso di partire a luglio – spiega il presidente Carlo Rienzi – Rispetto al 2016 i rincari raggiungono il +13,8% per il trasporto aereo +22% per quello marittimo e il +7,7% per quello ferroviario. Ma costano sensibilmente di più anche gli alloggi come villaggi vacanza, campeggi, ostelli della gioventù (+7,5% su base annua) e i pacchetti vacanza internazionali (+4,2%)”.
“I rincari di prezzi e tariffe non fermano le partenze degli italiani, ma produrranno una maggiore spesa complessiva a carico della collettività – prosegue Rienzi – Per le vacanze 2017 le famiglie spenderanno infatti complessivamente 22 miliardi di euro, con una crescita di +3,5 miliardi di euro rispetto al 2007”.